Fandom

Glee Wiki

Dreams Come True

1 701pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments9 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Questo articolo riguarda l'episodio. Potresti essere interessato a Glee: The Music, Dreams Come True.
Dreams Come True
Dreams Come True
Sesta Stagione, 13° Episodio
DreamsComeTrue.png
Prima TV USA 20 marzo 2015
Prima TV ITA 27 marzo 2015
Informazioni

Precedente
2009

Successivo
FINE
Dreams Come True (I sogni si avverano) è il titolo del tredicesimo episodio della sesta stagione di Glee ed il 121° in totale nonché l'episodio conclusivo della stagione e dell'intera serie tv.

E' stato scritto da Ryan Murphy, Ian Brennan e Brad Falchuk e diretto da Bradley Buecker, con le riprese iniziate il 5 febbraio 2015 e terminate il 21-22 febbraio, mentre la performance di I Lived, l'ultima dell'intero show, é stata girata il 20 febbraio. Dopo il consueto season wrapping, che sancisce il termine definitivo delle riprese, gli attori hanno partecipato ad un glee-party e alcuni anche a manifestazioni extra-show (Lea Michele e Becca Tobin). Matthew Morrison, il professor Schuester, ha confessato di aver versato qualche lacrima dopo aver visto Amber Riley scoppiare a piangere, seguita da Kevin McHale, Lea Michele, Darren Criss e Chris Colfer.

Negli Stati Uniti é stato trasmesso il 20 marzo 2015 durante uno speciale doppio appuntamento con l'episodio precedente 2009. In Italia è andato in onda su Sky Uno insieme a 2009 il prossimo venerdì 27 marzo 2015 in versione sottotitolata, mentre interamente doppiato è stato trasmesso il 3 aprile 2015.

Trama

Glee-season-6-finale.png

Il duro lavoro di Will Schuester per portare al successo il Glee-Club sta dando i suoi frutti e i ragazzi vedono i propri sogni diventare realtà, mentre vivono le loro vite appieno o si godono le ultime settimane spensierate da liceali. Vecchi screzi e ferite verranno sanati e nuovi orizzonti si aprono davanti agli occhi delle Nuove Direzioni, mentre Glee fa dei paralleli tra il 2009, il 2015 ed il 2020.

Riassunto

2015

Dct1.png
L'episodio è in continuità con il precedente. Dal 2009 ci spostiamo ai giorni nostri, nel 2015, con un Will intento a prepararsi in vista dell'annuncio dei vincitori delle Nazionali 2015. Rachel, Kurt e Blaine sono al suo fianco, mentre il professore ripensa al momento in cui, nel 1993, Lillian Adler incoraggiava i suoi ragazzi (il Glee-Club The Singsations di cui faceva parte anche Will) a non vedere il canto corale come una competizione ma a considerare il Glee-Club, per definizione, come un'apertura di se stessi alla gioia, alla vita.
Dct2.png

Will, nostalgico, continua a pensare a quei momenti mentre con Rachel e gli altri si avvia sul palco. Le Nuove Direzioni sono in tensione mentre aspettano il nome del vincitore. Il pubblico trattiene il fiato mentre il terzo posto viene assegnato agli Harmony Busters di Greenville, Carolina del Sud. In lizza per il primo premio sono rimaste le Nuove Direzioni e i Sopranogasms di Portland, Oregon. La vittoria va... alle Nuove Direzioni! Will prende e solleva il trofeo, mentre Rachel è commossa e i ragazzi esultano con grande gioia.

Dct3.png

Intanto a Lima, Ohio, il Sovrintendente Harris comunica a Will di aver ricevuto dei finanziamenti per rendere il McKinley una scuola per le arti e, addirittura, rinominarla William McKinley High School for Performing Arts. Will è sotto shock e non crede alle proprie orecchie ma Harris è felice di spiegargli il motivo di tale scelta. Negli ultimi dieci anni le scuole, anche per la crisi economica, hanno subito pesanti tagli ai fondi e per ovviare al problema i vari istituti hanno optato per ridurre il numero dei corsi a quelli considerati fondamentali e insostituibili, quali matematica, scienze, storia, eliminando completamente i programmi superflui dedicati all’arte, meno “istruttiva” di altre discipline. Harris, però, motiva la decisione di fare marcia indietro dichiarando che il rendimento generale degli studenti, invece di migliorare, è addirittura peggiorato, per non parlare poi delle proteste qua e là per il Paese. Harris si congratula con Will per la sua ostinazione a difendere le arti e la loro importanza e per tale motivo lo reputa una persona adatta all’incarico di preside del nuovo McKinley. Will è ancora più stranito ma accetta, anche se resta imbambolato sul posto, incapace di realizzare quanto appena accaduto.

Nel suo appartamento, Will e la moglie, Emma Pillsbury, preparano i contenitori per il pranzo e si apprestano ad uscire per recarsi a scuola. Will le confessa i suoi timori di non essere all’altezza del nuovo incarico ma Emma lo tranquillizza dicendogli che è l’uomo più talentuoso del mondo… o almeno dell’Ohio. Con questa battuta Will recupera il buonumore e parte con la moglie verso la scuola, dove in Aula canto lo attende una folla di studenti pronti a sentire il discorso di preparazione in vista delle audizioni del Glee-Club. Questo gruppo è diventato un fenomeno tra gli studenti e una trentina di ragazzi vogliono già iscriversi. Alla riunione sono presenti anche i ragazzi diplomatisi nel 2012 e i vecchi membri delle Nuove Direzioni più qualcuno degli Usignoli, rigorosamente nelle loro uniformi. Will ha intenzione di recuperare anche vecchi gruppi, come le Note Moleste, o formare di nuovi per spronare ogni ragazzo a dare il meglio di sé. Mercedes gli chiede come riuscirà a gestire la scuola e allo stesso tempo un’infinità di gruppi corali. Will assicura che non si dividerà tra due compiti e che passerà il testimone ad un potenziale candidato. Nonostante i ragazzi attendano di scoprire il nuovo insegnante, Will lascia correre e vuole dare un addio definitivo ai suoi ragazzi, in particolar modo a Rachel, cantando Teach Your Children.

Nello spogliatoio dei ragazzi, Sam è intento a gonfiare dei palloni da football mentre Blaine gli si avvicina per parlargli. Sam sta facendo un inventario dei possibili oggetti da vendere, dato che la scuola diventerà più interessata alle arti che allo sport. Blaine gli chiede se ha riflettuto sul fatto di tornare o meno a New York. Blaine dice che sta passando dei bei momenti insieme a Kurt e tutto va a gonfie vele; vedono i loro amici e le loro carriere stanno per decollare, ma gli manca il suo migliore amico, Sam. Questo gli dice che New York ha un ritmo troppo frenetico e c’è troppa confusione, persino su quale squadra di football tifare. Lima è la sua vera casa. Blaine è preoccupato perché il suo amico perderà il lavoro a breve ma Sam gli dice che, a dire il vero, ne ha trovato uno nuovo.

In Aula canto, Will si congratula con i ragazzi che hanno superato le audizioni e mostra a tutti che il nuovo insegnante sarà Sam Evans. Il ragazzo si cala subito nella parte, assegnando come compito settimanale il tema "country". Will e Blaine pensano che sia una scelta azzardata e sembra che vacillino sulla scelta di Sam come buon insegnante. Il ragazzo però motiva subito la sua decisione e lascia tutti stupiti. Sam dice che il blues e il country provengono dalle stesse radici, ovvero la povertà e la dura vita nei campi, nonché spesso e volentieri sono collegati alla schiavitù nel Sud degli Stati Uniti. Sam prosegue dicendo che se vogliono essere dei grandi cantanti, allora dovranno saper fare loro questi sentimenti, relazionarsi con queste problematiche per trovare nuovi stimoli ed ampliare i propri orizzonti. Spencer sembra entusiasta e chiede subito di cantare una canzone. Tutti sono d'accordo e Blaine sussurra a Will che ognuno sembra aver trovato il suo posto.

In auditorium, Mercedes chiama a raccolta tutti i suoi amici ma li implora di restare in platea senza salire sul palco, altrimenti non riuscirà a fare ciò che si appresta a fare. La ragazza annuncia di essere stata scelta per aprire il tour mondiale di Beyoncé, al che tutti applaudono. Mercedes dice loro che il grande cambiamento è cominciato quando è tornata a scuola e, passeggiando per i corridoi, si è resa conto che un tempo si sentiva una persona invisibile e senza un vero obiettivo. Ma poi sono arrivati loro, il Glee-Club e tutto ha assunto un'altra piega e senza i suoi amici non sarebbe la Mercedes che è adesso, completamente diversa da quella di una volta. E' così, quindi, che decide di ringraziarli prima di andarsene e, probabilmente, senza rivederli per molto tempo: prende fiato, trova il coraggio e poi canta Someday We'll Be Together insieme al coro della sua chiesa. Quando si avvicina al termine della canzone, Mercedes inizia a salire le scale e ad allontanarsi verso l'uscita, dando un ultimo saluto ai suoi amici e sparendo dietro le quinte, con le luci che si spengono piano piano.

In presidenza, Sue è già all'attacco ed è pronta a combinare qualche disastro nell'ufficio di Will. Mentre scruta tra le fotografie su un banco, viene colta di sopresa da Kurt e Blaine. Confessa loro di aver "fatto pipì" ovunque nella stanza, ma è solo una scusa per rompere il ghiaccio. Kurt vuole ringraziarla per averli fatti tornare insieme ma è Sue ad essere in debito con loro: dal primo momento in cui ha adocchiato Kurt, non capiva come un ragazzo così dolce potesse poi essere così "duro" mentre affrontava il coming out con il padre, le minacce dei bulli e le difficoltà di un amore non accettato da tutti, per non parlare dei problemi scolastici che ne sono derivati. La relazione tra Kurt e Blaine ha fatto provare a Sue qualcosa di nuovo che le ha espanso gli orizzonti, migliorandola in un certo senso. Kurt e Blaine sono contenti e ringraziano Sue che si congeda dicendo di doversi incontrare con una persona speciale. Nei corridoi, a rallentatore, buttando di lato i ragazzi che intralciano la via, Sue e Becky Jackson corrono una verso l'altra per poi abbracciarsi. Becky si scusa per quello che ha fatto ma la Sylvester ha imparato la lezione e, dopo essersi riconciliata con lei, si reca in auditorium, dove sorprende Will. Chiede a quest'ultimo di fare silenzio, mentre Brad suona al pianoforte The Winner Takes It All. Parte un duetto tra Will e Sue, che si conclude con loro due che si tengono per mano. Prima di andarsene, Sue fa lo sgambetto a Brad ma, nonostante la sua indole vendicatrice, è soddisfatta che tutto sia andato a buon fine.

2020

Sue è di nuovo invitata nello studio di Geraldo Rivera per una nuova intervista e Becky, vestita con un completo nero e super accessoriata per tenere sotto controllo la sala, lascia che la Sylvester raggiunga la sedia accanto al presentatore TV. Scopriamo che la Sylvester è diventata Vice Presidente degli Stati Uniti e che ha intenzione di candidarsi di nuovo per le elezioni del 2024.

2015-2020

Blaine e Kurt sono nei corridoi del McKinley e Kurt mostra al marito di aver trasformato il proprio armadietto in una capsula del tempo per avere un motivo per tornare a scuola, ogni tanto. Blaine si commuove e ride allo stesso tempo perché crede che Kurt sia l'unica persona al mondo in grado di fare una cosa del genere. In seguito, i due vengono inquadrati a New York, mentre salgono una rampa di scale mobili e la scena li trasporta nel 2020, quando hanno già recitato insieme più volte in alcuni show di Broadway (tipo Who's Afraid of Virginia Woolf?) e sono attivisti nei confronti dei diritti della comunità LGBTQ. In una scuola di New York, la Harvey Elementary, Blaine e Kurt vengono invitati per fare un piccolo discorso ad un gruppo di bambini della comunità LGBTQ a cui dedicano Daydream Believer, ricordando loro la necessità di trovare degli amici che li sostengano e che li aiutino a sognare in grande per diventare delle superstar.

2015-2020

In auditorium, Rachel canta This Time dedicando il suo assolo a Finn Hudson mentre si aggira per la scuola per finire ad ammirare la targa di Finn in auditorium. La scena passa a New York, nel 2020. Da un'auto nuova di zecca scende Mercedes Jones, che si incontra con Artie e Tina. Quest'ultima le comunica che il film di Artie, in cui Tina stessa compare, è stato selezionato tra i concorrenti per un premio importante durante lo Slamdance Festival. Artie chiede a Mercedes di poter usare alcune delle sue canzoni per la colonna sonora e Mercedes accetta senza ombra di dubbio. Insieme a Kurt e Blaine, i ragazzi salgono le scale e incontrano Rachel, affaccendata a prepararsi davanti allo specchio e con indosso un abito elegante. Mentre si alza le si vede il pancione e scopriamo che ha deciso di fare da madre surrogata per Kurt e Blaine. Tina le domanda come abbia trovato la forza per compiere un simile gesto e Rachel le dice che probabilmente ha a che vedere con la sua storia, dato che i suoi genitori sono entrambi gay ed hanno scelto una madre surrogata, Shelby Corcoran, per dare alla luce Rachel. La ragazza abbraccia i Klaine e dice loro che saranno dei genitori fantastici, ma allo stesso tempo non vede l'ora di tornare in forma per gli spettacoli. Nel frattempo arriva Jesse St. James, diventato il marito di Rachel e già vincitore di un Tony. Tutti gli amici di Rachel, infatti, sono venuti a New York per assistere alla cerimonia dei Tony Awards 2020. Rachel e Jesse si recano sul posto e Jessie dice alla moglie di essere spontanea ma di dover seguire una sorta di "regola" mentre farà il discorso davanti a tutta la platea e al pubblico da casa. Rachel lo rassicura che non vincerà il premio, ma con sua grande sorpresa vince il Tony per la sua parte nel musical Jane Austen Sings. Rachel, sopraffatta dall'emozione, sale sul palco e, tra le lacrime, ringrazia Jessie, suo marito e direttore, i suoi amici e compagni di classe e, in particolare, Will Schuester, il professore che ha saputo farle ritrovare il meglio di sé quando era a pezzi e le ha insegnato che "qualcosa è speciale perché tu ne fai parte". Will, da casa, sul divano insieme a Emma e Sue, assiste commosso alla premiazione mentre a New York gli amici di Rachel fanno i salti di gioia dall'emozione.

Siamo ancora nel 2020. In auditorium vengono convocati il Preside Figgins, Sheldon, Will, Terri, Emma, Burt e Carole. Sue fa un discorso introduttivo da cui capiamo che l'auditorium è stato ora dedicato a Finn Hudson, con frande gioia di Burt e Carole. Dopodiché, Sue si fa da parte e Will e tutti i membri del cast di Glee salgono a mano a mano sul palco, cantando I Lived e concludendo l'episodio e lo show con un inchino mentre si spengono le luci.

FINE

Canzoni

Titolo della canzone Artista originale Cantata da
Teach Your Children Crosby, Stills, Nash & Young Will Schuester
Someday We'll Be Together Diana Ross e le Supremes Mercedes Jones
Daydream Believer The Monkees Blaine Anderson e Kurt Hummel
The Winner Takes It All ABBA Sue Sylvester e Will Schuester
This Time Darren Criss Rachel Berry
I Lived OneRepublic Glee Cast

Guest Cast

Special Guest Stars

Guest Stars

Curiosità

  • All'ultimo momento, poco dopo la pubblicazione ufficiale da parte della Fox della scaletta degli episodi, Dreams Come True2009 sono stati scambiati di ordine, benché trasmessi nello stesso giorno.
  • L'ultimo episodio della stagione nonché l'ultimo di tutta la serie, durata 6 anni.
  • L'episodio segna il ritorno dei seguenti personaggi:
  • Marley Rose (interpretata da Melissa Benoist) e Rory Flanagan (Damian McGinty) sono gli unici due personaggi ancora viventi a non essere riapparsi in qualche episodio, specialmente nell'ultimo.
  • Le scene delle Nazionali 1993 sono quelle tagliate dall'episodio Voci fuori dal coro. Infatti, anche 2009 si conclude con scene tratte dal primissimo episodio. Si tratta di una sorta di continuità tra i due episodi e della volontà di far vedere al pubblico spezzoni mai andati in onda.
  • Kurt indossa il maglione appartenuto a sua zia che aveva nell'episodio Le elezioni.

Galleria di foto

Video

Glee 6x12 "2009" 6x13 "Dreams Come True" Promo (HD) Series Finale00:31

Glee 6x12 "2009" 6x13 "Dreams Come True" Promo (HD) Series Finale

Navigazione

Inoltre su Fandom

Wiki a caso