Fandom

Glee Wiki

The Rise and Fall of Sue Sylvester

1 701pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comment1 Share

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Questo articolo riguarda l'episodio. Potresti essere interessato a Glee: The Music, The Rise and Fall of Sue Sylvester.
The Rise and Fall of Sue Sylvester
The Rise and Fall of Sue Sylvester
Sesta Stagione, 10° Episodio
Tumblr njoso3a0Ts1r4ezfzo4 r1 1280.jpg
Prima TV USA 6 marzo 2015
Prima TV ITA 13 marzo 2015
Informazioni

Precedente
Child Star

Successivo
We Built This Glee Club
The Rise and Fall of Sue Sylvester é il titolo del decimo episodio della sesta stagione di Glee e il centodiciottesimo in totale.

É stato scritto da Jessica Mayer e diretto da Anthony Hemingway e le riprese sono cominciate nelle prime settimane del 2015. Negli Stati Uniti è andato in onda il 6 marzo 2015 alle 21:00 su FOX, registrando una media di 1,81 milioni di telespettatori, in sensibile aumento rispetto alle puntate precedenti. Le critiche nel complesso sono state positive, specialmente la recensione di Miranda Wicker di TV Fanatic.

In Italia The Rise and Fall of Sue Sylvester andrà in onda in versione sottotitolata il prossimo 13 marzo alle 22:00 su Sky Uno, mentre verrà trasmesso sul medesimo canale interamente doppiato in italiano il 20 marzo.

Trama

La luna di miele di Blaine e Kurt viene interrotta quando vengono a sapere di un incendio all'Accademia Dalton che ha raso al suolo l'istituto. Alla luce del tragico evento, Will, Kurt e Blaine decidono di fondere gli Usignoli con le Nuove Direzioni per costituire un supergruppo. Sue é ostile a questa fusione e mentre tenta di ostacolare il nuovo glee-club, alcuni dei suoi segreti vengono a galla durante un'inaspettata intervista. Intanto, Rachel si reca a New York per essere riammessa alla NYADA, ma qualcosa non va secondo i piani e dovrà decide tra gli studi e la carriera...

Riassunto

In auditorium, il professor Schuester chiede ai ragazzi del Glee-Club di mostrargli quello che hanno preparato. Le Nuove Direzioni si esibiscono con Rather BeJane, Kitty e i gemelli McCarthy (Madison e Mason) guidano la performance e sono i ballerini principali. Nel frattempo, silenziosamente arrivano Kurt e Blaine con un’aria mesta. Will li nota e si alza piedi dirigendosi verso di loro ed applaudendo ai ragazzi che hanno appena concluso l’esibizione. Il professore chiede ai Klaine cosa ne pensino del lavoro appena svolto dalle Nuove Direzioni, ma non ottenendo risposte Schuester prosegue domandando loro cosa c’è che non va. Blaine, con un filo di voce, risponde che all’Accademia Dalton è divampato un fuoco devastante che ha raso al suolo la scuola.

Will entra in Aula canto, dove le Nuove Direzioni e gli Usignoli sono stati convocati per una riunione d’emergenza. Ringrazia tutti per essersi presentati e poi spiega l’accaduto, aggiungendo che Kurt ha avuto l’idea, insieme a Blaine, di fondere i loro Glee-Club per formare un unico supergruppo. Jane è palesemente scocciata. Will ne approfitta per ribadire che le Provinciali sono alle porte e che hanno bisogno ognuno dell’altro. Le Nuove Direzioni hanno bisogno di membri (il minimo per partecipare alla competizione è 12) e gli Usignoli necessitano, invece, di strutture adatte dove prepararsi. Kitty ne approfitta per girare il coltello nella piega e si chiede dove sia Rachel. Will le risponde prontamente che è andata a New York per degli impegni personali ma tornerà a breve ed ha fatto sapere di essere d’accordo con la decisione di fondere i due club. Gli Usignoli, anche se con risentimento da parte di qualcuno, vengono accettati dai ragazzi delle ND. Blaine ringrazia il professore per quanto appena accaduto e Will carica i suoi ragazzi dicendo prima che sa che sarà una dura sfida tenere unito il gruppo, ma anche che il carisma delle ND e il talento degli Usignoli saranno la loro chiave vincente per le Provinciali e, sperando in bene, anche per le Nazionali. Tutti esplodono in un caloroso applauso. Di punto in bianco, l’atmosfera viene rovinata dall’ingresso di Sue, che dice di essere stata attirata dal forte odore di poliestere appena lavato delle uniformi degli Usignoli. Entrando in Aula canto si è resa conto di quanto appena accaduto e si dichiara subito ostile, intimando ai ragazzi della Dalton di tornare da dove sono venuti (<<Portate via quei faccini da cherubino appena rasati>>) e definendoli “Il gruppo corale gay di Lima”, parole che urtano alcuni Usignoli (uno di loro perde le staffe e si toglie una scarpa pronto a lanciargliela in faccia). Will la prega di farla finita con tutta quella storia iniziata con il sovrintendente Harris, ma la Sylvester, consumata dalla rabbia, in primo luogo non spreca l’occasione per mostrare a tutti il suo nuovo Apple iWatch, a cui tutti tentano di dare un’occhiata, poi prosegue esortando gli Usignoli a togliersi dai piedi, mentre Will li prega di restare dove sono. Sue, inferocita, promette di “strappare tutte le piume” agli Usignoli e di rispedirli a casa loro. Will la provoca chiamandola ripetutamente “Susie Q.”. La Sylvester cede alle provocazioni e alla fine, prima di congedarsi, dichiara che il giorno del giudizio (doomsday) è arrivato.

In presidenza, Darrell è seduto a leggere una rivista mentre Becky urla contro Sue per aver impedito agli Usignoli di unirsi alle Nuove Direzioni. Sue le dice che sta farneticando e oltretutto non capisce cosa stia dicendo. Darrel fa da traduttore, infastidendo sia Becky che la Sylvester. Becky continua e scopriamo che la notizia della fusione dei due club era giunta anche alle orecchie del sovrintendente Harris, il quale aveva pure dato il suo consenso. Sue ribatte dicendo che Harris avrà anche acconsentito, ma il Presidente Pro Tempore del Senato degli Stati Uniti d’America non è affatto d’accordo. Becky le dice di piantarla con queste sceneggiate ma Sue, assumendo un tono serio, cita una rivista, lo Utah Republican, che a suo dire concorda sul fatto che il Glee-Club sia stupido e oltretutto la decisione di fonderne due all’ultimo minuto sia inutile e insensata. Becky le dice che non le permetterà di ostacolare i piani del Glee-Club e le fa una lista di fatti che hanno provato la sua lealtà alla Sylvester: di recente, per esempio, ha rubato per lei una tuta sportiva in un negozio e mentito in tribunale per proteggerla. Sbotta, infine, annunciando che non può più sopportare tutte queste angherie e da ora in poi non saranno più amiche. Detto questo, Becky scappa via dalla presidenza, lasciando Sue in uno stato di contemplazione, che si trasforma rapidamente in odio contro Darrell, da lei ritenuto responsabile di questa trovata. Darrel, tuttavia, replica di non aver niente a che vedere con la faccenda e se ne va. Sue sembra affranta.

Alla NYADA, la voce fuori campo di Rachel dice che sono accadute parecchie cose da quando ha rimesso piede in città. Vede una coppia di giovani studenti che le ricordano lei stessa agli esordi dei suoi studi e della sua carriera. Mentre cammina per i corridoi, Rachel dice di aver capito la lezione datale dalla vita e di voler quindi ottenere una seconda chance alla NYADA per rimettersi in carreggiata dopo il fallimento del suo show. Si siede e aspetta che la segretaria la convochi in ufficio da Carmen Tibideaux.

Il giorno seguente, nell’ufficio del sovrintendente Harris, la segretaria informa Sue (che si passa il rossetto sulle labbra e si aggiusta qualcosa qua e là per sembrare più attraente) che Harris è pronto a riceverla. Sue entra e scopre con sua enorme sorpresa che insieme a Harris c’è anche Schuester, sorpreso quanto lei. Sue prende posto accanto ai due e Harris parte con il racconto di quello che ha visto in quei giorni. Si viene a sapere che, dopo la spiata da parte di qualcuno (presumibilmente Becky), Harris ha cominciato ad indagare sul conto di Sue, imbattendosi anche nel suo muro della vergogna. Iniziano dei flashback in stile “poliziesco”, con inquadrature scure e Harris che assomiglia ad un detective e interloquisce con il cameramen. Harris vede tutti gli oggetti perversi nel garage e resta impressionato dalla bambola woodoo di Myron, suo nipote. Scopre addirittura l’altarino dedicato ai Klaine, dichiarandosi favorevole agli amori giovanili ma non potendo accettare un simile modo di manifestare l’amore (si riferisce alla perversione di Sue nei confronti dei Klaine). Ma ciò che sembra aver turbato più di ogni altra cosa Harris è l’aver sfogliato il numero di Penthouse per cui la Sylvester ha posato nuda. I flashback terminano e nel presente la Sylvester si mostra orgogliosa del suo metodo di lavoro e dell’eccellenza che ha portato a scuola, sostenendo che non comprende come una forma particolare di passatempo possa influire sulle su capacità lavorative. Harris le dice, gentilmente, che sicuramente una parte di lei è dotata di una serietà notevole nel lavoro, ma è pur vero che dopo quello cui ha assistito, è costretto a sollevarla dal suo incarico. La Sylvester in primis è basita e finge di non aver capito, ma quando la parola “licenziata” risuona nella sua testa, il mondo va nel caos.

La scena passa subito allo studio televisivo di Fox News, in cui il reporter Geraldo Rivera intervista la Sylvester, definendola inizialmente un tesoro dell’America con una vita piena di successi, spazzati via all’ultimo minuto. L’intervista prende il via e Sue racconta quello che le è appena accaduto, dopo che Geraldo la definisce una “perdente”. Sue dice di aver perso non solo il suo lavoro, ma anche la sua sicurezza economica e la sua eredità, nonché la sua fama e la sua impeccabile autorità. Il signor Rivera tira fuori l’asso nella manica dell’intervista, che registra un picco di ascolti: una lista di fatti o premi che la Sylvester dice di aver fatto o conseguito. Rivera dice che la Sylvester si è inventata diversi premi, ha finto di aver diretto un film o di aver ricevuto varie onorificenze ecc.. Rivera poi mostra al pubblico quanto la Sylvester sia una bugiarda ossessiva, al punto da andare in giro a dire di aver avuto una figlia da Michael Bolton, che appare in TV per smentire tutto. Appaiono anche Rod Remington e Andrea Carmichael. Mentre l’intervista procede, varie persone parlano della loro esperienza con Sue e tutti i racconti sono negativi, specie quelli dei ragazzi del Glee-Club (rivediamo Joe), che pongono Sue sotto una cattiva luce. Sue non riesce mai a replicare perché viene subito zittita da un nuovo racconto o qualche altra lista di sue malefatte e si domanda dove sia finita l’imparzialità di cui Fox News si vanta. Si scopre quindi che ad aver ispirato l’intervista e ad aver fornito tutto il materiale è stata nient’altri che Becky, che in un video appare mano nella mano con il suo fidanzato Darrell e racconta la sua storia alle dipendenze della Sylvester, dicendo infine di essersene liberata ed invitando le cheerleader a fare altrettanto. Anche la madre di Sue, Doris, viene intervistata e confessa l’inconfessabile: ha sempre mentito a sua figlia, dicendo che lei e il padre andavano a caccia di nazisti, solo per avere il pretesto per stare alla larga dalla figlia, che non amavano e non si lasciava amare (Sue da piccola ha tentato più volte di dare fuoco alla madre). Anche Sheldon si mostra a Fox News, mostrando come Sue sia una brava persona e quanto l’abbia sostenuta nei momenti difficili e durante le operazioni chirurgiche. Finita l’intervista, la Sylvester va fuori di senno e molla un pugno a Rivera, che cade dalla sedia e si rialza col naso rotto, mentre Sue lascia lo studio, proprio quando in TV si vede l’unica persona pronta a difenderla: Will Schuester. Will la difende, dicendo che non sarà di certo una brava persona, ma il suo modo di fare la rende una leader nata, una combattente e un’insegnante di alto livello, senza la quale il McKinley sarebbe una scuola peggiore. Prorompe poi in una risata incredula, dicendo che non si sarebbe mai aspettato di dire in TV che difenderà Sue a tutti i costi.

In auditorium, una sconsolata Sylvester lascia che la band suoni una musica triste. La madre di Sue, Doris, arriva sul palco e assiste alla scena. Sue ferma la musica e chiede a sua madre di fermarsi a parlare con lei. Doris la anticipa e si scusa per come l’ha trattata, per non essere stata una buona madre e per averle mentito per così tanto. Sue non sembra poi così turbata, dopo lo shock dell’intervista. Mentre la madre le ricorda di quanto da piccola cercasse di darle fuoco e odiasse i musical, Sue le propone di rimediare cantando una canzone. Le chiede prima se lei e suo padre si fossero mai amati e Doris risponde che tra loro fu vero amore sin dal primo momento, quando si conobbero su un tram. Le due Sylvester, con grande gioia di Doris, iniziano a cantare The Trolley Song, divertendosi insieme e recuperando il loro rapporto. Doris, terminata la performance, ringrazia la figlia, che però prega affinché un simile fatto non avvenga mai più. Doris ride e si allontana, felice.

In aula insegnanti, Blaine, Sam e Mercedes guardano Rachel intenta a scarabocchiare e a pensare su cosa scrivere nella lettera destinata alla Tibideaux. Mercedes le dice che tutto ciò le sta dando troppo da pensare e che forse sta viaggiando con la fantasia, credendo in ciò che non è reale, ovvero che la Tibideaux voglia darle un’altra chance quando invece non l’ha ancora riammessa, dopotutto. Rachel dice che i suoi amici non capiscono il nocciolo della questione e non trova le parole adatte per esprimere come si è sentita il giorno in cui è tornata alla NYADA. Mentre tutti continuano a discutere, l’iPhone di Rachel squilla e la ragazza si allontana per rispondere. Si viene a sapere che il produttore di Broadway l’ha scelta per la parte da protagonista. I suoi amici sono emozionati e Rachel scoppia di felicità, ammettendo di essersi scordata di aver fatto quel provino. Decide, perciò, di rinunciare alla lettera e di fiondarsi di nuovo verso Broadway. Sam sembra l’unico a non convenire con la sua decisione.

Il giorno dopo, in auditorium, Will insegna dei passi di danza alle Nuove Direzioni e agli Usignoli, che eseguono la coreografia con una sincronizzazione perfetta. Vedendo che le ND non riescono a tenere il passo, il capo degli Usignoli si lamenta con loro per le scarse capacità e sostenendo che si tratti soltanto di pochi, semplici passi. Jane si infiamma dicendo che, in effetti, non sono nemmeno una squadra vera, dato che indossano uniformi differenti. Kurt, Rachel e Blaine iniziano a pensare a delle modifiche. Il capo degli Usignoli vorrebbe che anche gli altri indossassero delle divise, ma Jane, con l'appoggio di Spencer, dice che adesso sono al McKinley e il loro "impero sessista" non esiste più. Infuriato, l'Usignolo dice che la divisa e i loro atteggiamenti li rendono iconici e si tratta di una tradizione che li rende molto più attraenti (Myron esclama di volerne uno subito) e Kitty, retoricamente, si chiede se le ragazze siano davvero così disperate. Kurt dice loro che le Nuove Direzioni li hanno accolti a braccia aperte (Kitty puntualizza "semi-aperte") e afferma che non hanno il diritto di chiedergli di cambiare aspetto per loro, dato che il McKinley non è la Dalton. Blaine sostiene i suoi amici e dice che non sarà un problema, non per lui almeno, trovare dei vestiti nuovi. Rachel dice loro che dovranno solo indossare un'uniforme per le Provinciali, ma gli Usignoli si rifiutano di cambiare abbigliamento, affermando che le divise di alcuni membri delle Nuove Direzioni (con riferimento a quella di Madison e Mason dei Cheerios) non è un'uniforme ma un costume. Will termina la litigata, dicendo che adesso frequentano il McKinley e devono andare oltre questa fissa per i blazer. Il capo degli Usignoli li ringrazia per aver permesso loro di esibirsi su un palco, ma non hanno scelto loro di trasferirsi al McKinley né di unirsi alle ND e i blazer per loro sono come una religione. La Beiste li interrompe, dicendo che hanno problemi più grandi, avendo saputo che, di recente, Sue è diventata la nuova allenatrice dei Vocal Adrenaline.

Nell'auditorium del liceo Carmel, i Vocal Adrenaline sono riuniti sul palco mentre il leader, Clint, domanda alla Sylvester per quale motivo sia finita ad allenarli nonostante detesti i Glee-Club. Sue li corregge, dicendo tuttavia che deve ancora decidere se sono degni di essere allenato, promettendo loro che otterranno una vittoria nazionale. Un membro dei VA chiede in che modo possano dimostrarle di essere all'altezza delle sue aspettative e la Syvlester spiega che dovranno superare il temibile Barftron 200: si tratta di una singola sessione di allenamento non-stop di cinque ore che li porterà alla nausea. La Sylvester fa quindi una lista di esercizi da svolgere, ognuno con una serie da 200 ripetizioni: tali esercizi sono sia fisici che pratici e prevedono performance fino allo sfinimento. Mentre spinge i Vocal Adrenaline a partire con il Barftron 200 sulle note di Far From Over, in un flash-forward ("salto in avanti"), vediamo Sue che raduna tutti gli oggeti del suo muro della vergogna e li getta in un bidone per dargli fuoco. Conclusa la performance, la Sylvester torna al presente e Clint, rimasto solo sul palco, si congratula con lei, dicendole che saranno onorati di averla come allenatrice. Si stringono la mano e Sue si imbambola a fissarlo negli occhi.

Il giorno dopo in Aula canto, Rachel passa in rassegna alcuni abiti tra quelli che potrebbero andar bene per le Provinciali. Non appena vede le Sam lo chiama in suo aiuto, facendogli indossare una delle giacche degli Usignoli. Sam le ripete che sta compiendo un errore ma Rachel, non afferrando il succo del discorso, dice che si tratta solo di una giacca e che dovrebbero tutti essere più in sintonia con gli Usignoli, che si sono ritrovati senza scuola. Sam le dice che parlare dello spettacolo di Broadway e della NYADA. Rachel afferma che Mercedes aveva ragione, che scrivere quella lettera era patetico e da disperati. Improvvisamente le squilla il telefono e lei va a rispondere, mentre Sam afferma che la NYADA non è patetica. Quando la persona riaggancia, Rachel dice a Sam che la Tibideaux le ha concesso di ritornare alla NYADA, se proprio insiste. Sam, felice, le dice che sapeva che avrebbe fatto, che avrebbe ripreso gli studi, ma Rachel lo interrompe per comunicargli che non ci tornerà perché sarebbe camminare con la coda tra le gambe e non a testa alta come i vincitori. Sam le fa notare che vuole tornare a New York, sì, ma per la NYADA, non per uno spettacolo di Broadway di cui si era addirittura dimenticata. Rachel insiste che le cose non stanno così ma Sam la rimbecca credendo che se non proseguirà con gli studi, perderà l'occasione di essere riammessa alla NYADA e continuerà a ripetere lo stesso errore infinite volte. Rachel, scontenta, esce dall'Aula canto, dicendo che fare marcia indietro non è un errore.

Sam cammina con Will nei corridoi del liceo e gli parla di Rachel e della sua scelta tra l’università e Broadway, preferendo che lei scegliesse di proseguire gli studi. Will è d’accordo con lui ma gli ricorda che Rachel è grande abbastanza per fare le sue scelte autonomamente. I due vengono interrotti dal suono di un organo in auditorium: Sue è pronta a scatenare l’inferno. Sam lascia Will, che si chiede cosa abbia intenzione di fare la Sylvester. Quest’ultima giura che l’intervista è stata l’ultima volta in cui Will l’ha fatta franca dopo averla umiliata. Will sottolinea che non è la prima volta che lo dice. La Sylvester ne è consapevole ma poi chiama Brad alla tastiera dell’organo e si sentono le note di The Final Countdown. Will non riesce a credere che Sue voglia sfidarlo con gli Europe, un gruppo che lui adora e di cui ha visto tanti concerti. Sue e Will cominciano a cantare, lasciandosi trasportare dalla musica ed immaginando di essere su un palco, conciati come rockstar degli anni Ottanta che cantano e ballano con foga. Non si rendono conto che, nel frattempo, le Nuove Direzioni sono arrivate in auditorium ed assistono sconvolti alla scena. Solo alla fine Will e Sue si rendono conto di quanto siano stati stupidi. Sue lascia l’auditorium e Will sembra scusarsi con lo sguardo.

Il giorno dopo, Blaine parla con Will riguardo la sua battle con Sue. Will si scusa per lo spettacolino orrendo. Rachel e Kurt entrano e buttano lì una sconcertante novità. In un flashback, vediamo che il sovrintenente Harris ha comunicato a Myron che, se le Nuove Direzioni non vinceranno, il Glee-Club verrà sospeso dalle attività scolastiche, così come tante altre materie artistiche. Myron tenta di ricordargli che Rachel sta finanziando il Glee di tasca sua, ma Harris pare essere sordo alla richiesta e non dà spazio ad ulteriori lamentele. Tornati alla realtà, Will dice che, a dire il vero, hanno affrontato problemi e rischi peggiori e trova il supporto di Kurt, che ricorda a tutti le svariate volte in cui hanno dovuto lottare per ciò in cui credevano o per mandare avanti il club. Will accoglie a braccia aperte il suo entusiasmo ed ammette di essere fiero degli uomini e delle donne che, in parte, ha visto crescere. Rachel, però, punta sul fatto dei costumi ma Blaine liquida la discussione dicendo di aver già pensato a tutto.

In auditorium, Rachel e Kurt siedono per assistere alla performance degli Usignoli (senza il blazer) e delle Nuove Direzioni. Il supergruppo si esibisce sulle note di Rise e d’un tratto Blaine appare sul palco trascinando un carrello di nuove divise. I ragazzi, eccitati, indossano il nuovo blazer rosso, che rappresenta sia la Dalton che il McKinley. La performance termina con i ragazzi che alzano le mani al cielo e Rachel, Kurt e Blaine che si abbracciano contenti.

Canzoni

Titolo della canzone Artista originale Cantata da
Rather Be Clean Bandit feat. Jess Glynne New Directions
The Trolley Song Cast di Meet Me in St. Louis Doris Sylvester e Sue Sylvester
Far From Over Frank Stallone Vocal Adrenaline
The Final Countdown Europe Sue Sylvester e Will Schuester
Rise Glee New Directions

Guest Cast

Special Guest Star

Guest Stars

Comparse speciali

  • Geraldo Rivera è se stesso
  • Michael Bolton è se stesso
  • Carnie Wilson é se stesso

Co-Stars

  • Myko Olivier é Head Warbler
  • Mason Trueblood é Super Gay Warbler
  • Austin Brue é Other Really Gay Warbler
  • Caitlynn Lawson é Shayna
  • Brad Ellis é Brad

Curiositá

Errori

Galleria di foto

Video

Glee 6x10 Promo "The Rise and Fall of Sue Sylvester" (HD)00:31

Glee 6x10 Promo "The Rise and Fall of Sue Sylvester" (HD)

Navigazione

Inoltre su Fandom

Wiki a caso